{{ content.logo.text }}

  • {{searchSuggestions.title}}
{{item.title}}

Panoramica

EGP è un’azienda del Gruppo Enel, multinazionale dell’energia e uno degli operatori integrati leader a livello mondiale nei settori dell’elettricità e del gas. Enel è presente in più di 30 Paesi su cinque continenti e genera energia con una capacità installata totale di oltre 88 GW, 49 dei quali da fonti rinnovabili.

EGP è un’azienda leader a livello globale nello sviluppo e gestione di impianti per la generazione di energia da fonti rinnovabili, con un portafoglio diversificato che opera principalmente con fonti eoliche, solari, idroelettriche e geotermiche.

Nell’ambito dell’obiettivo di ottenere il 100% di generazione da fonti rinnovabili, l’energia idroelettrica rappresenta una parte significativa della generazione totale di energia elettrica da parte di EGP. Massimizzare l’efficienza delle centrali idroelettriche potrebbe quindi avere un grande impatto sulla produzione totale di energia; per poter calcolare l’efficienza, bisogna conoscere alcuni parametri che dipendono dalla portata dell’acqua indirizzata verso le turbine idroelettriche. Misurare la portata è però una delle operazioni più difficili, e generalmente i metodi utilizzati nei corsi d’acqua non hanno applicazione universale.

Questa challenge ha l’obiettivo di individuare e integrare dispositivi e sistemi per la misurazione della portata dell’acqua nelle condotte forzate e nei canali d’imbocco sia in modalità aperta sia chiusa.

Questa challenge contribuisce al raggiungimento dei seguenti Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG, Sustainable Development Goals):

  • SDG 7: Garantire a tutti l’accesso a servizi energetici economici, affidabili e moderni
  • SDG 9: Costruire infrastrutture resilienti, promuovere un’industrializzazione inclusiva e sostenibile e favorire l’innovazione

 

Per domande riguardo alla challenge e alla vostra proposta scrivete a: EnelOpenInnovabilityChallenges@wazoku.com.

{{item.title}}

Descrizione

BACKGROUND

Il settore idroelettrico, che vanta un’efficienza complessiva degli impianti di oltre l’80%, da anni rappresenta una fonte stabile e affidabile di energia sostenibile. In un panorama energetico in rapido mutamento, l’energia idroelettrica è rimasta un punto di riferimento nell’ambito della generazione di energia rinnovabile. Nuove tecnologie e nuove strategie possono però rendere le centrali ancora più efficienti, flessibili, durevoli e sostenibili. Gli impianti moderni sono infatti dotati di sistemi digitali sempre più avanzati per la gestione, la manutenzione e il monitoraggio delle prestazioni della centrale stessa.

In questo campo, Enel Green Power ha sviluppato una serie di progetti per raccogliere e trasmettere in tempo reale tutte le informazioni relative a una centrale idroelettrica, contribuendo così anche a migliorare l’efficienza energetica. Affinché il monitoraggio e la gestione di un impianto siano efficaci, è perciò necessario raccogliere i dati in modo sistematico e tempestivo. Nel portafoglio idroelettrico di EGP rimangono tuttavia molti canali di derivazione e condotte forzate ancora non dotate di sistemi di misurazione della portata massica.

I principali misuratori di portata attualmente in uso presso le centrali idroelettriche di Enel sono installati nelle condotte forzate che convogliano l’acqua verso le turbine. I diversi sistemi misurano la portata o tramite la pressione differenziale o tramite gli ultrasuoni.

Nel caso della pressione differenziale, un restringimento del condotto, per esempio nella sezione prossima alla turbina, provoca un aumento della velocità dell’acqua e un calo della pressione. Si misura così la differenza di pressione tra la zona precedente e quella seguente al restringimento. Con i dati raccolti si calcola la portata utilizzando una funzione matematica o una tabella di riferimento.

Il sistema a ultrasuoni, invece, si basa sulla misurazione del tempo di transito: utilizzando almeno una coppia di trasduttori a ultrasuoni capaci di creare una traiettoria acustica, emettendo e ricevendo impulsi ultrasonori, è possibile misurare la velocità media dell’acqua lungo la traiettoria; conoscendo la velocità dell’acqua è possibile calcolare la portata. La precisione del sistema può essere migliorata realizzando un sistema di misura multi-traiettoria.

 

LA CHALLENGE

Enel Green Power è alla ricerca di sensori, dispositivi o sistemi innovativi, intelligenti, sostenibili, efficienti e convenienti, pronti a essere installati nelle condotte forzate e i canali e capaci di fornire dati accurati e affidabili sulla portata dell’acqua. Tale sistema deve essere facile da installare e in grado di funzionare sia se installato indipendentemente, sia se alimentato da sistemi autonomi (pannelli solari, batterie, ecc.) o se integrato negli impianti e asset già esistenti della centrale.

Le soluzioni inviate dovranno rispondere ai requisiti elencati qui sotto.

Le soluzioni proposte devono:

  • Misurare la portata sia delle condotte forzate sia dei canali (prodotto completo o solo sensori):
    • Scenario 1: Frequenza della misurazione: una volta al secondo;
    • Scenario 2: Frequenza della misurazione: una volta al minuto;
  • Essere facili da installare, specialmente nelle zone difficili da raggiungere;
  • Prevedere operazioni di manutenzione e calibrazione facili e poco frequenti (da remoto/sul posto);
  • Essere in grado di funzionare sia se integrati negli impianti della centrale sia se alimentati in modo autonomo;
  • Prevedere costi contenuti per la fornitura del sistema completo;
    • Costo dell’installazione: inferiore a 5.000 euro;
    • Costo della manutenzione: minore possibile;
  • Garantire una precisione di almeno il 95% per i canali e almeno il 99% per le condotte forzate;
  • Essere in grado di condividere i dati raccolti con sistemi di controllo supervisione e acquisizione dati (SCADA, Supervisory Control and Data Acquisition), per esempio la telemetria;
  • Livello di maturità tecnologica (TRL, Technology Readiness Level) maggiore di 7.

 

CONSEGNE DEL PROGETTO

La proposta inviata dovrebbe essere costituita da due parti:

1. Una proposta di collaborazione che includa:

a. Una descrizione tecnica della soluzione (che comprenda il sistema di misurazione e il metodo utilizzati) con la spiegazione di come si intendono assicurare tutti i requisiti sopra indicati. Enel cerca una soluzione con un livello minimo di maturità tecnologica (TRL, Technology Readiness Level) pari a 7, e i partecipanti dovranno fornire informazioni sufficienti a dimostrare che la soluzione proposta raggiunga tale soglia minima richiesta. Il partecipante può non rivelare i dettagli oggetto di brevetto, se necessario, ma dovrà fornire prove convincenti che permettano a EGP di riconoscere la bontà della proposta e di valutarne la relativa fattibilità. La descrizione dettagliata della soluzione dovrebbe includere, ma non essere limitata a:

  • Specifiche tecniche del sistema;
  • Descrizione delle attività richieste e una stima dei costi di installazione e integrazione;
  • Qualunque prova di applicazione pratica e casi di utilizzo esistenti;
  • Vantaggi e possibili criticità della soluzione proposta.

b. Una breve spiegazione delle capacità, delle strutture/apparecchiature e delle competenze necessarie per realizzare la soluzione proposta. Il partecipante dovrebbe anche dettagliare che cosa potrà fornire e che cosa invece potrà essere richiesto a Enel. Esempio: “Sono in grado di costruire un prototipo, ma avrò bisogno dell’aiuto di Enel per le fasi di scale-up e distribuzione”;

c. Un quadro generale del percorso da seguire (materiali, risultati attesi, timeline, stime dei costi);

d. Dati, brevetto, pubblicazioni scientifiche o qualunque altro materiale a sostegno della soluzione proposta.

 

2. Informazioni generali del partecipante, tra cui:

a. La principale persona di contatto per questa challenge (compresi numero di telefono e indirizzo e-mail). 

b. Nome e indirizzo dell’organizzazione/azienda/università (incluso il sito internet, se disponibile)

 

(ATTENZIONE: Nella maggior parte delle challenge ai partecipanti non è concesso inserire informazioni di contatto personali; al contrario, nelle challenge eRFP, ciò è invece richiesto.)

 

[ATTENZIONE: Saranno prese in considerazione solo le proposte inviate da partecipanti idonei a collaborare come partner]

Regole della Challenge

Tutti i partecipanti sono invitati a leggere attentamente la challenge e il Regolamento di questa challenge (consultare la sezione Allegati qui sotto) prima di inviare una soluzione.

Inviando una soluzione si accetta automaticamente il Regolamento allegato e i Termini di utilizzo di questa piattaforma.

 

ELIGIBILITÀ

I dipendenti di Enel Green Power e delle altre società del Gruppo Enel coinvolti nell’organizzazione e nella gestione della gara o nell’amministrazione del portale Open Innovability, così come i/le loro coniugi, partner e parenti fino al quarto grado, non sono ammessi a partecipare a questa challenge.

Inoltre, i dipendenti delle società del Gruppo Enel che hanno lavorato nel reparto tecnico delle centrali idroelettriche o che lavorano, nel periodo di validità della challenge, su attività di misurazione della portata, così come i/le loro coniugi, partner o parenti fino al quarto grado, secondo quanto stabilito dalla legge italiana, non sono ammessi a partecipare a questa challenge.

Fatto salvo l'articolo 5.5 dei Termini di utilizzo, l'obbligo di concedere i diritti di proprietà intellettuale stabiliti in questo articolo non si applica se la soluzione vincitrice è proposta da un dipendente di una società Enel, a meno che il dipendente sia il proprietario della soluzione secondo la legge nazionale pertinente.

Spiega chiaramente la vostra proposta in inglese, allegando documenti (massimo 5 file, dimensione totale 25 MB) se necessario.

 

CHALLENGE, PREMIO, DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE

Questa è una challenge electronic Request-for-Partners (eRFP); il partecipante dovrà inviare una proposta scritta che sarà valutata da Enel con l’obiettivo di stabilire un accordo di collaborazione.

 

Scadenza

Le soluzioni proposte per questa challenge devono pervenire entro le 23:59 (CET) del 3 ottobre 2021.

Le proposte ricevute oltre tale scadenza non saranno prese in considerazione.

Regolamento

Enel Challenge regulation - CSA eRFP - Mass Flow Meter Device

PDF (0.11MB) Scarica

Cosa accade dopo?

Dopo la scadenza della challenge, Enel completerà il processo di revisione e sceglierà le soluzioni vincitrici. Tutti i partecipanti che inviano una proposta saranno informati sullo stato delle loro proposte; si precisa tuttavia che non saranno fornite valutazioni dettagliate delle singole proposte inviate.

Enel valuterà le soluzioni presentate sulla base dei seguenti criteri:

  • Fattibilità scientifica e tecnica complessiva della soluzione proposta;
  • Potenziale economico (per esempio costo totale di proprietà);
  • Potenziale commerciale per Enel;
  • Novità e creatività;
  • Potenziale di brevettabilità (ossia che la tecnologia sia nuova o tutelabile);
  • Capacità ed esperienza dell’utente;
  • Realismo della soluzione proposta;
  • Livello di maturità della proposta.

Nel caso in cui il premio preveda una “Collaborazione con Enel”, quando una o più soluzioni adatte saranno state selezionate, Enel si riserva la possibilità di iniziare una collaborazione che comprenda, a titolo di esempio, le seguenti attività, tutte o solo in parte:

  • Esecuzione del test;
  • Produzione di prototipi (se si tratta di macchinari);
  • Installazione e collaudo in sito;
  • Follow up e monitoraggio dell’applicazione dell’idea proposta.

I partecipanti riceveranno un feedback al termine della valutazione.

In caso di successo, un rappresentante di Enel si metterà in contatto con i vincitori per discutere i passi successivi.

Il premio finale per questa challenge è subordinato al positivo completamento del processo di verifica, che include l’accettazione del Challenge-Specific Agreement (CSA) che costituisce il regolamento per questa challenge.

Il processo di verifica prevede che il partecipante invii: affidavit firmato (in base al CSA), esonero di responsabilità del committente (se applicabile) e conferma di identità.

 

RIGUARDO A INNOCENTIVE

InnoCentive collabora con Enel nell’organizzazione di questa challenge.

InnoCentive è il marketplace globale dell'innovazione dove le menti più creative risolvono alcuni dei problemi più importanti del mondo per premi in denaro fino a 1 milione di dollari. Organizzazioni commerciali, governative e umanitarie collaborano con InnoCentive per risolvere problemi che possono avere un grande impatto sull'umanità, in aree che vanno dall'ambiente ai progressi medici.

Allegati

Enel Challenge regulation - CSA eRFP - Mass Flow Meter Device

PDF (0.11MB) Scarica

About the seeker Enel - Enel Green Power

PDF (0.09MB) Scarica

Contattaci

{{content.helpText}}
{{content.helpText}}
{{content.errorMessage}}
{{content.helpText}}
{{content.helpText}}
{{content.errorMessage}}
{{content.helpText}}
{{content.helpText}}
{{content.errorMessage}}
{{ (returnValue && returnValue.label) ? returnValue.label : returnValue }}
Scegli un'opzione
{{value.length}}/{{content.max}}
{{content.errorMessage}}
{{content.helpText}}
{{formError.errorMessage}}